ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tajani, piano per l'industria siderurgica pronto entro giugno

Lettura in corso:

Tajani, piano per l'industria siderurgica pronto entro giugno

Dimensioni di testo Aa Aa

Rimandare la chiusura degli impianti in Francia e Belgio almeno fino a giugno, quando sarà presentato il nuovo piano d’azione sull’industria siderurgica. Questa la richiesta del Commissario Ue Antonio Tajani al colosso Arcelor Mittal nel corso di un incontro di alto livello tra l’esecutivo europeo e le parti sociali a Bruxelles.

Jean-Claude Marcourt, Ministro dell’economia vallone presente al tavolo di lavoro afferma:“Per troppo tempo l’Europa si è disinteressata al settore industriale. Siamo tutti d’accordo con le conclusioni raggiunte dal gruppo di lavoro e vogliamo mettere in pratica delle azioni concrete a sostegno della siderurgia”.

I sindacati presenti all’incontro di Bruxelles lamentano il permanere di troppe lacune nella proposta dell’esecutivo europeo e ripetono che per rilanciare l’economia è necessario proteggere l’industria.

Nico Cué, sindacalista della FGTB afferma:“E’ evidente, ArcelorMittal è in rotta con gli accordi presi da almeno due anni e nello stesso tempo sta conducendo una battaglia volta alla distruzione dei valori. L’unico vero interesse è spremere le fabbriche europee per ottenere il massimo del denaro e poi correre a investire fuori dell’Europa”.

Lavoratori belgi e francesi vivono ore di ansia. Nei due Paesi sono in molti a temere il riaccendersi delle violenze di piazza dopo gli scontri di gennaio a Namur come a Strasburgo.