ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Preghiere per Benedetto XVI e attesa per la successione

Lettura in corso:

Preghiere per Benedetto XVI e attesa per la successione

Dimensioni di testo Aa Aa

Una scena destinata con ogni probabilità a ripetersi fino a quando di Papa se ne farà un altro. Piazza San Pietro è solita ospitare pellegrini in ogni giorno dell’anno.

Da qui al conclave i fedeli che giungeranno davanti alla chiesa più nota al mondo avranno anche lo scopo di manifestare l’affetto per Joseph Ratzinger.

Ma non è solo a Roma che i devoti dedicano le loro preghiere a colui che ha compiuto una scelta senza precedenti nella storia contemporanea. A Notre Dame, a Parigi, c‘è anche chi azzarda un giudizio sul papato, come una giovane donna che ha affermato:

“Trovo sia stato differente da Giovanni Paolo II, che era così carismatico. Ma Benedetto XVI diceva la verità, aveva qualcosa di così semplice, una semplicità che toccava tutti”.

A marzo ci sarà un nuovo pontefice, che dovrà dettare la linea della chiesa cattolica su temi sempre caldi, come la questione mediorientale.

“Come cristiano palestinese – dice un ragazzo intervistato a Betlemme – ciò che mi aspetto, spero e per cui prego, è che il prossimo Papa si impegni maggiormente per la fine dell’occupazione della Palestina”.

La notizia della rinuncia ha scosso anche le comunità non cattoliche. “Nessun Papa prima di lui ha fatto così tanti sforzi per migliorare le relazioni con egli ebrei” ha commentato il Congresso ebraico mondiale.

“Trovo sia stato differente da Giovanni Paolo II, che era così carismatico. Ma Benedetto XVI diceva la verità, aveva qualcosa di così semplice, una semplicità che toccava tutti”.

“Come cristiano palestines ciò che mi aspetto, spero e per cui prego, è che il prossimo Papa si impegni maggiormente per la fine dell’occupazione della Palestina”.