ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il test di Pyongyang terrorizza l'Estremo Oriente

Lettura in corso:

Il test di Pyongyang terrorizza l'Estremo Oriente

Dimensioni di testo Aa Aa

Il primo test nucleare dell’era di Kim Jong-un desta panico e rabbia in estremo Oriente. A Seoul che parla di “provocazione inaccettabile per l’intera penisola”, i sud-coreani rispondono scendendo in piazza nella capitale.

Un pugno di ferro contro i vicini del Nord, l’appello ribadito a più voci dai manifestanti. Indignazione e appello alla linea dura corrono di bocca in bocca: “Da cittadino della Corea del Sud – dice uno dei tanti in piazza – esigo che la Corea del Nord venga severamente punita”.

E’ la paura che sembra invece dominare in Giappone, dove i progressi nucleari nord-coreani ridestano gli echi mai sopiti delle bombe atomiche di Hiroshima e Nagasaki.

Il polso misurato a caldo per le vie di Tokyo rivela soprattutto lo sbigottimento: “L’hanno fatto davvero – dice incredula una donna -. E’ terribile, ora potranno attaccarci”.

Le temperature glaciali sembrano aver raffreddato gli entusiasmi anche in Corea del Nord. Sparuti i gruppi di fedelissimi che hanno sfidato il gelo, per assistere al trionfale annuncio su maxi-schermo e offrire alle telecamere i propri applausi.