ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Comunità internazionale condanna il terzo test nucleare nordcoreano

Lettura in corso:

Comunità internazionale condanna il terzo test nucleare nordcoreano

Dimensioni di testo Aa Aa

La Corea del Nord non si piegherà mai alle risoluzioni della comunità internazionale. Così l’inviato di Pyonyang alla Conferenza dell’Onu sul disarmo, a Ginevra, ha reagito alla condanna unanime del terzo test nucleare nordcoreano. Una provocazione che ha destato allarme sia tra i paesi vicini, Giappone in testa, sia negli Stati Uniti. Questa volta nemmeno la Cina ha giustificato il suo tradizionale alleato.

Quanto alla Russia, il ministro degli esteri Lavrov ha detto: “Ancora una volta le autorità nordcoreane hanno ignorato le norme internazionali e le decisioni del Consiglio di sicurezza dell’Onu. Questo atteggiamento merita una reazione di condanna adeguata”.

E mentre a New York il Consiglio di sicurezza dell’Onu si è riunito per discutere la questione, il titolare della diplomazia britannica, William Hague, afferma che c‘è spazio per esercitare un’accresciuta pressione e varare nuove risoluzioni contro i leader nordcoreani: queste azionii – aggiunge – saranno tanto più efficaci quanto più deciso sarà il sostegno di Pechino, che, in qualità di membro permanente del Consiglio di sicurezza, ha ammesso che molto può essere fatto per influire su Pyonyang.

Secondo un’agenzia internazionale di monitoraggio degli eventi sismici, il test nucleare sotterraneo è stato di potenza doppia rispetto al precedente del 2009. La scossa avrebbe raggiunto una magnitudo 5 sulla scala Richter.

A dicembre, la Corea del Nord aveva condotto anche un test missilistico.