ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cipro, l'Eurogruppo annuncia piano di salvataggio già entro marzo

Lettura in corso:

Cipro, l'Eurogruppo annuncia piano di salvataggio già entro marzo

Dimensioni di testo Aa Aa

Far pagare i costi del piano di salvataggio cipriota ai titolari dei depositi bancari nel Paese. La notizia, trapelata qualche giorno fa e prontamente smentita dalla Commissione europea, torna al centro della riunione dei Ministri delle finanze europei

Vasos Shiarly, Ministro delle finanze cipriota afferma:“Ho detto chiaramente e lo ripeto che non accetterò mai né discuterò della possibilità di accettare una soluzione del genere. Detto questo, aggiungo anche si tratta di un piano illegale per la legge cipriota e credo anche per la legge europea”.

La decisione finale su Cipro è attesa per il mese di marzo, dopo il risultato ufficiale delle elezioni presidenziali in programma per domenica prossima.

La prima riunione dell’Eurogruppo presieduta da Jeroen Dijsselbloem, a cui ha partecipato anche la Direttrice del Fondo Monetario Internazionale Cristine Lagarde ha visto tra i temi principali: il riciclaggio di denaro a Cipro e la creazione di un nuovo sistema per la trasparenza voluto dalla Germania.

Tra i Paesi più esposti agli effetti della crisi greca, Cipro vive una situazione economica difficilissima. Berlino, già in campagna elettorale, si mostra scettica sugli aiuti a un Paese che per anni si è offerto alla Russia come un vero e proprio paradiso fiscale. Jeroen Dijsselbloem, Presidente dell’Eurogruppo appena giunto a Bruxelles ha annunciato:“Dobbiamo usare questo mese, durante la campagna elettorale cipriota, per lavorare alla ricerca della soluzione migliore. Sono sicuro che anche il Governo tedesco sarà d’accordo su questo”.

Pur trattandosi di aiuti nettamente inferiori a quelli offerti a Portogallo, Irlanda e Grecia il rischio a Cipro è di veder aumentare oltre il 150% il rapporto tra debito e Pil entro la fine del programma di aiuti.