Skip to main content

|

La super tempesta si allontana e nel nordest degli Stati Uniti si contano i danni.

Alcune aree sono sepolte da un manto di oltre un metro di neve. 700mila le abitazioni senza energia elettrica e 7 le vittime provocate da Nemo, 3 delle quali in Canada.

A Boston, un bambino di 11 anni è morto avvelenato dal monossido di carbonio dei gas di scarico dell’auto di suo padre.

In Massachusetts, alcune zone costiere sono state evacuate per il rischio di inondazioni collegate alle maree. In questo stato e nel Connecticut è ancora in vigore il divieto di uscire in macchina.

La tempesta, ribattezzata monster blizzard, è stata il frutto di un evento raro, la collisione tra due tempeste: una formazione di aria fredda in arrivo dal Canada con una depressione umida proveniente dal Sud.

Il peggio è passato e a New York riprendono lentamente le attività nei tre aeroporti, dopo oltre 5000 voli cancellati.

Quasi 30 centrimetri di neve hanno ricoperto Central Park, abbastanza per permettere ai più temerari di inforcare gli sci.

Copyright © 2014 euronews

maggiori informazioni
|

Login
Inserisci i dati di login

o Registrati

Hai dimenticato la password?