ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Iran, Ahmadinejad agli Stati Uniti: "Basta puntarci la pistola contro"

Lettura in corso:

Iran, Ahmadinejad agli Stati Uniti: "Basta puntarci la pistola contro"

Dimensioni di testo Aa Aa

Una folla enorme si è raccolta a piazza Azadi a Teheran per celebrare il 34esimo anniversario della rivoluzione islamica. Dieci giorni di festeggiamenti costellati dagli annunci del governo riguardo agli obiettivi raggiunti nel settore economico, militare e scientifico.

Un passaggio importante del discorso del presidente iraniano Mahmud Ahmadinejad è stato indirizzato agli Stati Uniti. “Smettete di puntarci la pistola contro e negozierò personalmente con voi.”

A Teheran milioni di persone avevano accolto Khomeini: era il primo febbraio del 1979 quando il “profeta disarmato” faceva ritorno in patria, dopo quindici anni di esilio prima in Turchia, poi in Iraq, e infine in Francia.

Nel corso del 1978 aveva assunto la direzione politico-spirituale del movimento di opposizione, che portò alla caduta del regime dello scià Pahlavi.

Il primo aprile 1979 l’ayatollah, in seguito a un referendum, dichiarò l’Iran una Repubblica islamica.