Chiudere
Login
Inserisci i dati di login

o Registrati

Hai dimenticato la password?

Skip to main content

|

Avere un dottorato di ricerca è una cosa seria in Germania, figurarsi poi se della ricerca si è anche il ministro in carica. Annette Schavan, responsabile dell’educazione nel governo di Angela Merkel, si è dimessa sabato. Una decisione data per scontata da tutti i giornali dopo che, martedì, l’Università di Düsseldorf le aveva ritirato il dottorato per aver copiato la tesi.

La vicenda, cominciata un anno fa, si chiude così a otto mesi dalle elezioni nazionali in cui la cancelliera è in cerca del terzo mandato. Il ministro dimissionario – molto vicino alla Merkel – annuncia il ricorso per vie legali, ma preferisce non coinvolgere l’esecutivo.

“Quando un ministro della ricerca si scontra con un’università – ha dichiarato durante la conferenza stampa – si creano forti tensioni per la carica, per il ministero, per il governo e la CDU. E questo è ciò che voglio evitare: non è concepibile, la carica non deve essere danneggiata”.

Lo status di “dottore” è tenuto in grande stima in Germania e il caso di Annette Schavan non è il primo: aver copiato la propria tesi era già costato il posto, nel 2011, al ministro della difesa Karl-Theodor zu Guttenberg.

Ora Angela Merkel dovrà trovarsi un nuovo ministro in vista dell’appuntamento con le urne. La sostituta sarà, con tutta probabilità, Johanna Wanka, l’attuale ministro della cultura della Bassa Sassonia.

Copyright © 2014 euronews

maggiori informazioni
|