ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tunisia: piazza laica in rivolta, Ennahda contro premier

Lettura in corso:

Tunisia: piazza laica in rivolta, Ennahda contro premier

Dimensioni di testo Aa Aa

La partita sul futuro della Tunisia si gioca all’interno di Ennahda, mentre la protesta di piazza si fa violenta.

Dopo l’omicidio del leader dell’opposizione Chokri Belaid, il partito islamista al potere è spaccato.

Da un lato i falchi e dall’altro coloro che vogliono dialogare con la piazza che si prepara al venerdì più caldo dal tempo della Rivoluzione dei Gelsomini che rovesciò Ben Ali.

Il premier Hamadi Jebali aveva deciso di sciogliere il governo e sostituirlo con uno di unità nazionale. Ma il suo partito lo ha smentito, aprendo un conflitto interno alla vigilia del primo sciopero nazionale dal 1978, organizzato dal più grande sindacato tunisino insieme all’opposizione laica.

Nel corso delle proteste di giovedì a Tunisi, la polizia ha lanciato gas lacrimogeni sulla folla nei pressi del ministero dell’Interno.

Almeno sette i feriti, diversi manifestanti sono stati posti in stato di fermo.