ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Combattere la violenza sulle donne

Lettura in corso:

Combattere la violenza sulle donne

Dimensioni di testo Aa Aa

“Buongiorno – chiede Anna, da Bruxelles – si dice che in Europa una donna su 5 sia vittima di violenza. È vero? Come si può intervenire?

“Si, è vero una donna su cinque è vittima di violenza in Europa – risponde Colette De Troy, direttrice dell’Osservatorio europeo sulla violenza contro le donne – ma per la precisione si tratta di violenza
coniugale, cioè da parte del marito, del compagno o dell’ex fidanzato.
Vuol quindi dire che ci sono molte altre forme di violenza che le donne subiscono.
Ad esempio se prendiamo il problema degli stupri: in Belgio ogni giorno vengono presentate alla polizia 8 denunce. Per un piccolo paese come il Belgio sono moltissime.

Noi chiediamo che si lavori a livello europeo su questo fenomeno. È un problema che deve essere conosciuto e non ci devono essere altre vittime. Il numero è molto elevato. Ci sono troppe donne che vengono picchiate, che vengono uccise. In Europa ogni giorni vi sono in media sette donne che vengono uccise dai loro compagni, mariti o ex.
È un dramma che deve essere fermato!

Chiediamo che l’Europa si impegni in un progetto strategico di modo che tutte le donne siano protette.

Una strategia europeo che preveda una legislazione e un piano di azione. Chiediamo che venga istituito l’anno europeo contro la violenza. Perché si conosca questo fenomeno, che se ne parli, che si possano migliorare le misure di intervento e di prevenzione.

Infine chiediamo che gli stati membri dell’Unione Europea ratifichino la nuova Convenzione del Consiglio d’Europa
per la prevenzione e la protezione delle donne. Questa convenzione fissa degli standard che sono basilari ma importanti. Vogliamo che i paesi europei e l’Unione Europea stessa sottoscriva la Convenzione”.

Se anche tu hai una domanda da formulare premi qui sotto.