Chiudere
Login
Inserisci i dati di login

o Registrati

Hai dimenticato la password?

Skip to main content

|

La prossima settimana un piccolo asteroide passerà così vicino alla Terra da essere visibile con binocoli e piccoli telescopi.
Largo 46 metri, il corpo celeste, denominato “2012 DA14”, è stato scoperto l’anno scorso da un gruppo di astronomi amatoriali in Spagna.

Gli astronomi dell’Agenzia spaziale americana assicurano: non sfiorerà il nostro pianeta, quindi non c‘è alcun pericolo di impatto.

“L’avvicinamento di questo oggetto chiamato 2012 DA14 non è preoccupante. Conosciamo molto bene la sua orbita e sappiamo esattamente dove sta andando e non può colpire la Terra”, ha detto Donald Yeomans, manager del Near Earth Objects Office alla Nasa.

Venerdì 15 febbraio l’asteroide passerà a 27.520 km dal nostro pianeta. Si tratta dell’incontro
più ravvicinato da 15 anni, da quando gli scienziati monitorano costantemente il movimento degli asteroidi. I satelliti tv e meteo viaggiano 800 km più in alto.
Il momento in cui sarà più vicina sarà
esattamente alle 20 e 24 ora italiana.

L’ultimo asteroide che ha colpito la Terra risale al 1908, quando un corpo celeste cadde sulla Siberia,
abbattendo tutti gli alberi nel raggio di oltre 2.000 km quadrati.

Copyright © 2014 euronews

maggiori informazioni
|