ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

USA: scoperta mega-truffa con carte di credito

Lettura in corso:

USA: scoperta mega-truffa con carte di credito

Dimensioni di testo Aa Aa

False identità per ottenere carte di credito, e quindi crediti, veri: una truffa iniziata nel 2007 e scoperta, dagli inquirenti negli States, solo di recente: diciotto le persone fermate dall’FBI, per un giro che avrebbe fruttato almeno duecento milioni di dollari, in buona parte inviati all’estero. Anche se ogni anello della catena aveva il suo beneficio, e persone ufficialmente disoccupate avevano stili di vita elevati e denaro nascosto in casa:

“Nascondevano decine di migliaia di dollari, liquidi, nelle loro case, per esempio durante una perquisizione nell’abitazione di uno dei sospetti sono stati trovati 68.000 dollari nascosti nel forno della cucina. E i complici commercianti, titolari di alcune gioiellerie di Jersey City, sfruttavano poi a loro volta questo sistema per comperare oro e gioielli per milioni di dollari: l’indagine prosegue in tutte le direzioni”.

Pakistan, India, Emirati Arabi, Cina, Giappone, Romania e Canada i Paesi nei quali veniva inviato il denaro, al termine di uno schema che partiva da semplici bollette false per giustificare identità e residenza di individui inesistenti, che risultavano inizialmente ripagare regolarmente i crediti. Ottenevano così rating alti, su oltre 25.000 carte di credito dalle quali hanno poi prelevato a man bassa.