ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Swiss lips: da Manchester, ma oltre gli Oasis

Lettura in corso:

Swiss lips: da Manchester, ma oltre gli Oasis

Dimensioni di testo Aa Aa

Un debutto che si è fatto notare, quello di Swiss lips. Uscito il tre febbraio, Danz è il loro primo singolo. Entro febbraio i cinque di Manchester avranno anche il loro primo incontro con il pubblico, con tre concerti già in programma.

Sam Hammond è il cantante:

“Ci abbiamo tutti messo qualcosa di personale. C‘è di tutto, dalla dance al rock e anche un po’ di hip hop e di R&b. Ascoltiamo diversi tipi di musica e cerchiamo ispirazione ovunque”.

Il gruppo si dichiara legato alla scena musicale di Manchester, Oasis in primo luogo, ma non nega influenze più ampie:

“Siamo di un’altra generazione, ci apriamo a tutta la musica, non solo a quella di Manchester – dice ancora Hammond – Si parla sempre delle somiglianze fra noi e la band storica locale, soprattutto riguardo al tentativo di combinare dance music e suoni più acustici. È un aspetto che viene fuori in pezzi come Danz. Ma ci ispiriamo anche ad altro, guardiamo oltre la porta accanto”.

“Mi sono buttato nella musica grazie agli Oasis – spiega Tim il tastierista – è per loro che sono entrato nel mio primo gruppo, verso i 15 anni. Sì, Manchester è un buon posto da cui partire, è una bella fortuna essere nati qui. Ma non credo che siamo etichettabili solo come band di Manchester”.

Se volete verificare di persona, la band sarà in concerto a Glasgow il 26 febbraio, a Manchester il 27 e a Londra il 28.