ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Belgio. Prima udienza per libertà condizionata a Dutroux

Lettura in corso:

Belgio. Prima udienza per libertà condizionata a Dutroux

Dimensioni di testo Aa Aa

E se il mostro di Marcinelle ottenesse la libertà condizionata? Sale la polemica in Belgio mentre oggi Marc Dutroux compare davanti ai giudici per la prima udienza di esame della sua richiesta di passare dal carcere alla libertà condizionata.

I crimini del sequestratore, stupratore e omicida sono ancora freschi nella memoria dei residenti di Marcinelle:

“No, non può esser rilasciato prima d’aver scontato tutta la pena, non nel suo caso. Per altri casi perchè no, ma non per lui” dice una residente della cittadina della Vallonia.

Dutroux, in carcere dal 1996, è stato condannato all’ergastolo. In base al condice penale belga, il 30 aprile prossimo avrà raggiunto il periodo di detenzione minimo per poter chiedere la scarcerazione.

“La maggioranza della popolazione è di certo più tranquilla di quanto non si voglia far credere” sostiene il suo avvocato “ma è certo che ci siano diversi spostati pronti a fargli del male, ne è cosciente ed è per questo che non diremo dove andrà se mai un giorno dovesse essere liberato”.

Tra il 1985 e il 1996 Dutroux ha rapito e seviziato 8 ragazze, 6 delle quali uccise. La sua ex-moglie, Michelle Martine, condannata a 30 anni per complicità, è uscita di prigione lo scorso agosto e risiede ora in un convento in regime di semi libertà.