ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Messico: esplosione alla Pemex, almeno 25 morti. Incerte le cause

Lettura in corso:

Messico: esplosione alla Pemex, almeno 25 morti. Incerte le cause

Dimensioni di testo Aa Aa

Venticinque almeno i morti, oltre 100 i feriti. L’esplosione al grattacielo della Pemex ha devastato un normale pomeriggio di Città del Messico.

Considerato “uno degli edifici più sicuri al mondo”, coi suoi 214 metri e 54 piani è il secondo più alto della capitale messicana.

Lo scoppio è avvenuto alle 16 ora locale, mezzanotte tra giovedì e venerdì in Italia, quando molte persone si accingevano a uscire dal lavoro.

“Abbiamo visto l’esplosione. E tutte le finestre del palazzo sono venute giù. È stata molto forte” ha raccontato una donna che passava nelle vicinanze.

Altre due testimoniano di essersela cavata senza grossi danni, nonostante qualche paura: “Hanno evacuato l’edificio, ma io sono rimasta intrappolata nell’ascensore e mi sono spaventata” ha detto la prima.

“Ho un piede ferito e ho dovuto fare 26, 28 piani a piedi. Per questo l’ho fatto molto piano” ha spiegato un’altra.

Le prime notizie erano arrivate, via twitter, dallo stesso colosso petrolifero. Si era ipotizzata una fuga di gas in locali dell’impianto elettrico, ma le cause di quanto accaduto sono ancora tutte da chiarire.

Quello di giovedì è solo l’ultimo e nemmeno il più pesante di una serie di incidenti che hanno colpito stabilimenti della Pemex.