ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Siria, raid aereo israeliano su centro militare


Siria

Siria, raid aereo israeliano su centro militare

Sul raid aereo israeliano condotto ieri in Siria al confine con il libano, Tel Aviv continua a mantenere il silenzio. L’annuncio è giunto infatti dall’esercito siriano che ha dato notizia del bombardamento condotto dai jet israeliani su un centro di ricerca militare situato tra Damasco e la frontiera libanese. Si tratta del primo episodio simile dall’inizio del conflitto in Siria e secondo gli osservatori, avrebbe il valore dell’avvertimento per il regime siriano, perché termini la fornitura di armi ad Hezbollah. Tel Aviv identifica nel movimento armato sciita la minaccia per la sicurezza di Israele. Hezbollah, alleato di Damasco, ha condannato in un comunicato quello che ha definito “un nuovo attacco sionista che punta a indebolire la resistenza contro lo Stato ebraico”. Immediata anche la reazione della Russia che ha puntato il dito contro Israele e definendo l’attacco una grave violazione della carta dell’Onu”, per la Lega araba si è trattato di un’aggressione odiosa che impone alla Comunità internazionale di assumersi la sua responsabilità sulle azioni di Israele.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Spagna: Rajoy e de Cospedal nei conti segreti del Partito Popolare