ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

In Germania si lavora ma non si spende, calo dei consumi nel quarto trimestre

Lettura in corso:

In Germania si lavora ma non si spende, calo dei consumi nel quarto trimestre

Dimensioni di testo Aa Aa

In Germania segnali positivi sul fronte del mercato del lavoro, ma non su quello dei consumi.

L’Agenzia del Lavoro tedesca ha reso noto che a fine gennaio il tasso di disoccupazione destagionalizzato ha toccato il 6,8%, il minimo storico negli ultimi 20 anni.

I senza lavoro sono poco al di sotto della soglia dei 3 milioni. Un dato che peggiora sensibilimente se si prescinde dagli effetti della stagionalità.

“Il mercato del lavoro tedesco fluttua all’interno dei un corridoio consolidato e prevedibile. Ed è molto stabile – spiega Ursula Van der Leyen, ministro federale per il Lavoro e le politiche sociali -Naturalmente – aggiunge – vediamo gli effetti legati alla difficile situazione economica in molti paesi europei, nonché al calo del PIL nel quarto trimestre 2012”

In questo periodo dell’anno neve e ghiaccio tengono chiusi i cantieri edili e le imprese del settore gastronomia riducono il personale. A dicembre inoltre scadono molti contratti a termine. Fattori questi che incidono sulla disponibilità di spesa dei cittadini.

E sarà anche per questo che la locomotiva d’Europa viaggia un po’ piu’ lentamente.
Le vendite al dettaglio nel mese di dicembre, quando la propensione agli acquisti dovrebbe essere molto alta, hanno subito un calo dell’1,7% e su base annua una contrazione dello 0,3%.