ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Egitto, documento comune contro la violenza

Lettura in corso:

Egitto, documento comune contro la violenza

Dimensioni di testo Aa Aa

Nel timore di un nuovo drammatico venerdì di scontri, l’Egitto prova la strada della diplomazia per uscire dalla spirale di violenza che nell’ultima settimana ha fatto oltre 50 vittime. Il vertice tra gli esponenti di tutti i partiti, convocato da Ahmed el Tayyeb, gran imam di al Azhar, il più prestigioso centro di sapere del mondo sunnita, sulla carta ha sortito i suoi frutti.

“In questo documento – ha detto al termine dell’incontro Mohamed Saad el-Katani, leader del partito di maggioranza Libertà e giustizia – si afferma chiaramente il rifiuto di ogni tipo di violenza e tutti coloro che hanno partecipato all’incontro, di qualunque ideologia e partito, hanno condiviso l’intero documento”.

“Usciamo da quest’incontro con un po’ di ottimismo – ha aggiunto Mohammed El Baradei, leader del partito di opposizione Fronte di salvezza nazionale – nonostante abbiamo davanti molte sfide e ognuno di noi ritenga che l’Egitto sia sull’orlo di una catastrofe. Dobbiamo fare tutto ciò che è in nostro potere per costruire la fiducia tra gli Egiziani di diversa appartenenza”.

Ma l’intesa tra le forze politiche sarà messa immediatamente alla prova della piazza. Sotto il nome “il venerdì della salvezza” è stato lanciato l’appello a organizzare cortei pacifici in tutto il Paese. Si manifesterà anche sotto il palazzo del presidente Morsi, perché “la voce del popolo arrivi al potere che non ascolta”.