ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Spagna, torna a soffiare il vento della recessione

Lettura in corso:

Spagna, torna a soffiare il vento della recessione

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ sempre piu’ recessione in Spagna. Nel 2012 il prodotto interno lordo è sceso dell’1,4%, al di là delle previsioni.
E’ la contrazione economica più profonda dal secondo trimestre 2009.

Il premier Mariano Rajoy sta lavorando ad un pacchetto di misure di stimolo per ll’economia. Si ipotizzano tagli fiscali per aiutare i giovani imprenditori e per raggiungere i target stabiliti da Bruxelles.

La strada è in salita. Nel 2010 l’economia spagnola aveva accusato una flessione dello 0,3%. Il 2011 aveva fatto segnare una inversione di tendenza con un’espansione dello 0,4%.
Nel 2012 è tornato a soffiare, impetuoso, il vento della recessione.

Gli analisti internazionali seguono con attenzione la situazione spagnola: “Siamo di fronte al primo vero dato di quest’anno sulla crescita europea. La Spagna – osserva Fiona Cincotta, City Index – è al centro della scena e le sue mosse saranno valutate con attenzione dagli investitori. Devo dire che ci aspettavamo una contrazione dell’economia spagnola, ma certamente non di questa portata. Penso – conclude – che il dato sia più che sorprendente”

Ma la Spagna deve fare i conti anche con una crescente sofferenza sociale.
La disoccupazione ha toccato ormai i sui massimi storici. Nell’ultimo trimestre dello scorso anno, i senza lavoro hanno raggiunto il livello-record del 26%.