ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Shell Nigeria condannata per inquinamento ma la casa madre si salva

Lettura in corso:

Shell Nigeria condannata per inquinamento ma la casa madre si salva

Dimensioni di testo Aa Aa

Una vittoria di Pirro per gli ambientalisti e la popolazione del Delta del Niger.

Una corte olandese, infatti, ha rigettato quattro dei cinque ricorsi contro il colosso Shell, accusato di aver inquinato la regione dal 2004 al 2007.

Solo Shell Nigeria è stata condannata e solo un abitante di un villaggio colpito da una perdita di greggio verrà risarcito.

I giudici hanno respinto gli altri ricorsi perché, secondo il diritto nigeriano “la casa madre non è obbligata a evitare che le sue affiliate rechino danni a terzi all’estero”.

L’ONG Milieudefensie, ramo olandese di Amici della Terra, che aveva fatto ricorso insieme ai pescatori e contadini nigeriani, sperava in una sentenza che avrebbe costituito un precedente mondiale in materia di responsabilità ambientale.

Con più di due milioni di barili al giorno, la Nigeria è l’ottavo esportatore di greggio al mondo ed è teatro da 50 anni di uno sfruttamento petrolifero estremamente inquinante.