ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Crescita Usa, la Fed rassicura: "una situazione transitoria"

Lettura in corso:

Crescita Usa, la Fed rassicura: "una situazione transitoria"

Dimensioni di testo Aa Aa

La Federal Reserve invita alla cautela, ma a sorpresa l’economia americana segna una battuta d’arresto.

Nel quarto trimestre del 2012 c‘è stata una flessione dello 0,1% del PIL statunitense rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.
Ad annunciarlo è stato il Dipartimento di Stato per il Commercio.
Una doccia fredda per i mercati mondiali. Un calo inaspettato che, al momento, non fa temere una recessione.

Nei primi tre trimestri del 2012, la crescita americana aveva conosciuto solo oscillazioni positive: +2% nel primo, + 1,3% nel secondo, +3,1 nel terzo.

Il Presidente della Fed Bernanke spegne ogni allarme. Il Comitato monetario della banca centrale americana, ha confermato in pieno, nella prima riunione dell’anno, le sue linee strategiche: l’impegno a mantenere il tasso di interesse ai minimi storici e le misure di stimolo per l’economia con il programma di acquisto di bond da 85 miliardi di dollari.
L’obiettivo è contrastare l’instabilità finanziaria sui mercati internazionali.
Ma decisivi saranno gli effetti sul mercato del lavoro. Secondo un sondaggio, nel mese di gennaio negli Stati Uniti – nel settore privato – sono stati creati 192.000 posti lavoro.
Un dato che andrebbe oltre le aspettative e che va nella direzione dell’abbattimento del tasso di disoccupazione, attualmente stabile al 7,8%.