ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria, video mostra 80 cadaveri: forse vittime di esecuzione di massa

Lettura in corso:

Siria, video mostra 80 cadaveri: forse vittime di esecuzione di massa

Dimensioni di testo Aa Aa

Un’esecuzione di massa. E’ quello che testimonia un video che i ribelli avrebbero girato martedì nel quartiere di Bustan al Qasr, ad Aleppo.

Un’ottantina di corpi giacciono per terra, vicino a un corso d’acqua. Diversi di loro hanno le mani legate dietro la schiena. Sarebbero tutti giovani tra i 20 e i 30 anni, uccisi con un colpo alla testa.

Una nuova pagina dell’orrore siriano, di cui opposizione e regime si accusano a vicenda. Un massacro che va ad aggiungersi a quelli compiuti quotidianamente in Siria, dove anche oggi avrebbe perso la vita un centinaio di persone. Sessantamila i morti da quando, 22 mesi fa, è iniziato il conflitto.

Dramma nel dramma, quello dei profughi: sono più di 700mila i rifugiati nei Paesi confinanti. Per fornire loro assistenza umanitaria l’Unione europea si è detta pronta a sborsare cento milioni di euro, mentre altri 115 dovrebbero arrivare dagli Stati Uniti.

Dal Kuwait, dove mercoledì si apre la conferenza dei donatori per la Siria, il segretario generale dell’Onu Ban Ki Moon e il capo della Lega Araba Nabil Elaraby hanno rinnovato l’appello per la fine immediata delle sofferenze del popolo siriano.