ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Immigrazione: Obama in campagna per la riforma

Lettura in corso:

Immigrazione: Obama in campagna per la riforma

Dimensioni di testo Aa Aa

Prove tecniche di riforma dell’immigrazione. Obama a caccia di consensi, per dare seguito al primo sì di un pannel bipartisan.

I repubblicani aprono, i democratici festeggiano e Obama già spera di sdebitarsi con il suo elettorato latinos.

La riforma promessa è ancora lontana, ma sull’intricato rebus dell’immigrazione, la vaga prospettiva di una soluzione basta a far parlare di “storico passo”.

Un permesso di lavoro temporaneo in cambio di più stretti controlli su precedenti penali, fiscalità e conoscenza della lingua, il germe del compromesso fra democratici e repubblicani.

All’origine del primo sì di un panel bipartisan, anche la contesa dell’elettorato latinos, che i Repubblicani si propongono di riconquistare.

I pareri raccolti per le vie di San Diego lasciano però intravedere un cammino in salita. Parlando di entusiamo e speranze, per la prospettata riforma la maggior parte degli immigrati sembra soprattutto salutarla come un successo per Obama.

Presidente che, dopo aver tradito la sua promessa di campagna nel 2008, ha di recente ribadito il suo impegno a farne una priorità del nuovo mandato.

Da qui l’apertura del nuovo fronte diplomatico, che lo porterà già oggi in Nevada a muovere il primo passo di un lungo cammino: coltivare il germe del consenso repubblicano, senza alienarsi l’ala dura del partito, che minaccia di affossargli il progetto.