ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Prestiti ai privati in caduta libera nell'Eurozona

Lettura in corso:

Prestiti ai privati in caduta libera nell'Eurozona

Dimensioni di testo Aa Aa

Sempre meno prestiti al settore privato nell’Eurozona. Confermato per l’ottavo mese consecutivo il trend negativo per la concessione del credito ai “soggetti non finanziari” ovvero alle imprese e ai consumatori. Un fenomeno particolarmente evidente in Spagna e Portogallo, con l’Italia in significativa controtendenza.

Nella zona euro, a dicembre, la flessione dei prestiti ai privati si è attestata sullo 0,7% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. A ottobre e novembre erano scesi dello 0,8%, per cui su base mensile il calo è stato dello 0,1%.

Tutto questo nonostante le misure atte a favorire la dinamica dei prestiti varate dalla BCE.

L’istituto di Francoforte, in una nota, ha evidenziato che la massa monetaria M3, che comprende contanti e depositi inclusi i depositi di risparmio e quelli a termine, ha registrato una crescita annua del 3,8%, in linea con le attese.

Il Presidente Mario Draghi vede a gennaio indicatori economici a favore della ripresa.

Orizzonte in cui sperano centinaia di migliaia di piccole imprese in sofferenza in tutta Europa.