ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Mali, proseguono i bombardamenti: parte di Ansar Dine pronta a trattare

Lettura in corso:

Mali, proseguono i bombardamenti: parte di Ansar Dine pronta a trattare

Dimensioni di testo Aa Aa

Continuano i raid aerei dell’aviazione francese contro i gruppi islamici armati nel nord-est del Mali. Nella notte tra mercoledì e giovedì sono state colpite alcune postazioni dei ribelli a sud di Gao, vicino alla frontiera con il Niger.

Negli ultimi giorni i bombardamenti hanno colpito a più riprese anche Timbuctù – 900 km a nord-est della capitale Bamako – distruggendo un centro di comando di al Qaida nel Maghreb islamico.

Testimoni riferiscono che la città, patrimonio mondiale dell’umanità, è senza luce e acqua potabile da tre giorni, dopo la partenza degli jihadisti che la occupavano da mesi.

Al quattordicesimo giorno dall’inizio dell’intervento francese, arriva anche la notizia di una scissione all’interno di Ansar Dine, uno dei tre gruppi armati che imperversano nel nord del Mali: una parte dei ribelli ha creato un nuovo movimento che chiede una soluzione pacifica del conflitto.

Intanto però il ramo yemenita-saudita di Al Qaida, minaccia: “Questa aggressione – recita un messaggio pubblicato su Internet – vi causerà calamità e disastri”