ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cassez, ritorno in Francia dopo sette anni di carcere: "La cosa più dura? L'ingiustizia"

Lettura in corso:

Cassez, ritorno in Francia dopo sette anni di carcere: "La cosa più dura? L'ingiustizia"

Dimensioni di testo Aa Aa

É arrivata a Parigi giovedì pomeriggio Florence Cassez, la 38enne francese che ha trascorso gli ultimi sette anni in un carcere messicano. All’aeroporto Charles de Gaulle, Florence ha tenuto una conferenza stampa di una trentina di minuti. Al suo fianco, la famiglia e il ministro degli Esteri francese, Laurent Fabius.

“La cosa più difficile? L’ingiustizia. Che si sia parlato di me, che siano state dette menzogne sul mio conto – ha spiegato -. Questo è stato terribile, per me è stata la cosa peggiore. Non le condizioni in cui ero detenuta, non il fatto di aver dovuto indossare l’uniforme carceraria, e neppure la prigionia, ma l’ingiustizia”.

La francese, condannata a 60 anni di detenzione per sequestro di persona, era stata rilasciata mercoledì dalla Corte Suprema del Messico. Florence ha ringraziato il presidente François Hollande, e ha ricordato l’azione del suo predecessore: ‘‘Nicolas Sarkozy mi ha salvato la vita’‘, ha detto.

Giovanni Magi, euronews: “Si conclude così un affaire internazionale che per sette anni ha appassionato e preoccupato la Francia. Ora ci si chiede quanto abbiano contato in questo lieto fine i cambiamenti al vertice dei due Stati e la diplomazia più prudente del presidente Hollande rispetto a quella del suo predecessore”.