ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Crisi, Atene punta sul consumo consapevole. "Comprate Made in Greece"

Lettura in corso:

Crisi, Atene punta sul consumo consapevole. "Comprate Made in Greece"

Dimensioni di testo Aa Aa

Il ragionamento è semplice: se i greci comprano prodotti greci, l’economia nazionale non potrà che trarne beneficio.
 
Più che una consolazione autarchica, la campagna lanciata da numerose associazioni pare uno sforzo per affermare il consumo critico e consapevole.
 
“Più si usa la Grecia come marchio, come strumento di marketing, e più i consumatori metteranno attenzione su questo lato del prodotto”, spiega un economista.
 
Provare a mantenere inalterato il livello della domanda specialmente in tempi di crisi e di recessione è difficile, ma secondo alcuni non impossibile.
 
“Oggi il 50 per cento delle nostre industrie sono ferme, non hanno più la capacità di produrre. Una situazione che potrebbe capovolgersi grazie ai consumatori che scelgono prodotti greci”.
 
Secondo una stima, se ciascuna famiglia greca spendesse 4000 euro all’anno in prodotti Made in Greece, l’economia riceverebbe un impulso equivalente a 10 miliardi di euro.