ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La cultura come collante delle relazioni franco-tedesche

Lettura in corso:

La cultura come collante delle relazioni franco-tedesche

Dimensioni di testo Aa Aa

Francois Hollande e Angela Merkel hanno incontrato studenti e rappresentanti del mondo della cultura all’ambasciata francese di Berlino: un’occasione per ribadire che le relazioni storiche tra i due paesi non si limitano ai temi economici, quelli che più spesso, in tempi recenti, hanno alimentato attriti e divergenze.

Il regista Wim Wenders ha ricordato che l’inizio della sua carriera ha coinciso con il periodo del matrimonio franco-tedesco. “Oggi – sostiene – questo sodalizio non trasmette più lo stesso entusiasmo, almeno nell’ambito cinematografico. la curiosità nei confronti del vicino è meno forte di prima. Credo – ha aggiunto – che bisognerebbe rinsaldare le relazioni tra i due paesi”.

L’amicizia franco-tedesca passa anche attraverso gli scambi tra studenti, nell’ambito dei programmi universitari.

“I programmi di studio all’estero sono fondamentali, come lo è imparare a conoscere i nostri coetanei oltre frontiera: è importante avere amici tedeschi”.

“La scuola promuove gli scambi con gli studenti, in particolare francesi. E in Germania le lezioni di lingua francese cominciano molto presto. Anche solamente guardando la tv è chiaro che le relazioni tra Francia e Germania sono qualcosa di molto importante”.

Il nostro inviato a Berlino, Giovanni Magi: “Con queste cerimonie, si cerca di suscitare emozioni in una relazione, quella franco-tedescha, che si è raffreddata negli ultimi anni. Il mondo è diverso da quello dell’epoca di de Gaulle e Adenauer, ma il rapporto tra Francia e Germania continua a essere fondamentale nella realizzazione del progetto europeo”.