ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Proteste in Turchia per l'arrivo dei missili Nato

Lettura in corso:

Proteste in Turchia per l'arrivo dei missili Nato

Proteste in Turchia per l'arrivo dei missili Nato
Dimensioni di testo Aa Aa

Scatena la protesta in Turchia l’arrivo dei missili Nato volti a proteggere da eventuali attacchi provenienti dalla Siria. Un gruppo di manifestanti ha cercato di forzare le barricate e irrompere nella base aerea di Adana, nel sud del Paese. Una ventina di persone sono state arrestate.

In Turchia sono arrivate batterie di missili terra-aria Patriot tedesche e olandesi. Saranno controllate da oltre 1000 soldati, tra tedeschi, olandesi e statunitensi.

La Nato aveva annunciato la decisione di dispiegare il sistema anti-missilistico vicino al confine meridionale a dicembre. Dovrebbe essere operativo da metà febbraio. La richiesta era giunta dalla Turchia per incrementare le difese aeree contro possibili sconfinamenti del conflitto in Siria.

A giorni è previsto anche l’arrivo di due batterie di Patriot inviate da Washington.