ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il "crowdfunding". Un finanziamento per il futuro

Lettura in corso:

Il "crowdfunding". Un finanziamento per il futuro

Dimensioni di testo Aa Aa

“Buongiorno a tutti e benvenuti a Business Planet. Oggi parliamo di crowdfunding, i progetti finanziati con i contributi di decine o centinaia di persone, come ad esempio attraverso i social network. In Europa si tratta di un fenomeno sempre piu diffuso. L’ anno scorso attraverso il crowdfunding sono stati raccolti circa 500 milioni di euro. Il doppio rispetto il 2011. Un successo che possiamo riscontrare ad esempio in Olanda, proprio qui ad Amsterdam”.

Questa azienda specializzata nel settore delle applicazioni per gli smartphone, è una delle prime realtà a sviluppare le piattaforme di crowdfunding.
L’idea di fondo è molto semplice: una persona presenta un progetto che poi promuove attraverso un sito. Se gli utenti decidono di finanziarlo, l’azienda realizza il progetto. In pochi mesi le piattaforme di questa impresa hanno conquistato 300 investitori, da tutto il mondo.

“Al giorno d’oggi, nell’era di internet – dice Aernoud Dekker, fondatore della Sellanapp – è più semplice trovare un centinaio di persone pronte a finanziare 5 euro piuttosto che ottenere 500 dollari da un unico investitore”.

Composta da quattro dipendenti ad Amsterdam, sei programmatori e web designer in Francia e Ucraina, anche questa stessa azienda è sorta grazie al crowdfunding.

“Uno degli aspetti piu interessanti del crowdfunding – aggiunge Aernoud Dekker – è che di fatto una persona vota con il proprio portafoglio. Al posto di esprimere il proprio gradimento con un semplice “mi piace”, puoi investire dei soldi in un progetto. Il secondo aspetto è che il rischio di un investimento si condivide con molte altre persone”.

Per saperne di piu su questo fenomeno siamo andati al Museo del Cinema di Amsterdam, EYE, dove abbiamo incontrato uno dei più importanti esperti del settore.

Mentre è sempre più difficile ottenere un finanziamento da una banca, il crowdfunding si rivela una risorsa preziosa anche perché permette agli imprenditori di accedere con più facilità ad altri tipi di finanziamento.

“Per questo tipo di investitori – dice Oliver Gajda, dell’ European Crowdfunding Network – vedere che un progetto ha molto successo è una forma di garanzia. Anche perché limita i rischi visto che sono in molti a finanziare la realizzazione di un’idea”.

In Europa esistono circa 200 piattaforme di crowdfunding. Prima di presentare un progetto, conviene avere ben in mente il proprio obiettivo.

“È molto importante la presentazione del proprio progetto in una piattaforma di crowdfunding – precisa Oliver Gajda -. Anche perché lo spazio a disposizione si limita ad un piccolo video o ad un testo. È la chiave di tutto”.

“Perché sia vincente una campagna di crowdfunding deve essere basata sulla semplicità – aggiunge Aernoud Dekker – È importante contattare numerosi media e poi terzo elemento occorre avere un occhio di riguardo per le persone che hanno finanziato il progetto. Perché saranno loro in futuro gli ambasciatori delle vostre idee”.