ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Rajoy sulla corruzione nel suo partito: "sarò inflessibile"

Lettura in corso:

Rajoy sulla corruzione nel suo partito: "sarò inflessibile"

Dimensioni di testo Aa Aa

L’indignazione popolare in Spagna per la corruzione che tocca il partito di governo costringe il primo ministro a chiarire la sua posizione.

E a rispondere ai socialisti, che lo accusano di aver approvato il condono fiscale e la riforma giudiziaria per togliere dai guai esponenti del suo partito.

Una tangentopoli che ruota intorno all’ex tesoriere Luis Barcenas, aggravata dal mistero sui fondi al partito e a regioni autonome.

“Se mai venissi a conoscenza di irregolarità o di condotta impropria da parte di membri del nostro gruppo”, promette il prermier Mariano Rajoy, “sarò inflessibile”.

Uno scandalo ancora più inaccettabile in tempi di crisi. L’opposizione chiede la testa dell’attuale ministro delle finanze: “Se fosse provato, come a quanto pare sarà, che il signor Barcenas ha usato il condono fiscale per riciclare i suoi soldi”, avverte il leader del Psoe Alfredo Perez Rubalcaba, “il signor Montoro deve dimettersi”.

Uno scontro politico aggravato dalla scoperta di 22 milioni di euro nei conti svizzeri di Barcenas.