ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Algeria: confusione e incertezza sulla sorte di decine di ostaggi


Algeria

Algeria: confusione e incertezza sulla sorte di decine di ostaggi

È una situazione confusa e in continua evoluzione quella della crisi degli ostaggi in Algeria. Dopo la notizia diffusa ieri della conclusione dell’operazione, notizie contrastanti arrivano dall’impianto di gas di In Amenas, operato dalla compagnia statale algerina con British Petroleum e la norvegese Statoil.

Secondo alcune fonti, le forze algerine avrebbero liberato gran un centinaio dei circa 130 stranieri presi in ostaggio da un commando di miliziani islamici. Non è chiara la sorte degli altri ostaggi.

L’agenzia stampa algerina aveva dato conto del salvataggio di circa 650 persone, in gran parte algerini. Ma – a ormai oltre due giorni dall’inizio dell blitz dell’esercito algerino – non vi sono certezze sulle cifre, incluse quelle delle vittime.

Secondo alcune fonti i morti sarebbero una trentina, inclusi militanti e alcuni cittadini stranieri.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Bolshoi: ferito con l'acido il direttore artistico del balletto