ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Turchia. Rientrate salme militanti curde Pkk

Lettura in corso:

Turchia. Rientrate salme militanti curde Pkk

Dimensioni di testo Aa Aa

Sono state accolte da una folla oceanica come eroine. Le salme delle 3 attiviste curde del Pkk assassinate giovedì scorso a Parigi sono rientrate in Turchia, a Diyarbakir.

Un episodio che ha lasciato sgomenta la comunità curda impegnata in negoziati di pace con Ankara per trovare una soluzione a un conflitto senza fine. A Diyarbakir non si smette comunque di parlare di speranza per la pace.

“Tutti a Diyarbakir, giovani e meno giovani, condividono gli stessi sentimenti” dice il sindaco della città. “Siamo tutti vicini alle persone coinvolte. E così come abbracciamo simbolicamente queste 3 vite spezzate abbracciamo anche la speranza della pace”.

I funerali si svolgono oggi in un’atmosfera di alta tensione, nel timore che elementi ostili alla trattativa colgano l’occasione per far naugrafare i negoziati con Ankara. Intanto però sul terreno non ci sono pause: l’aviazione turca ha bombardato martedì numerose postazioni del Partito dei Lavoratori del Kurdistan, sia in territorio turco che oltre il confine con l’Iraq.