ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Usa, lo Stato di New York approva una legge restrittiva sul possesso di armi da guerra

Lettura in corso:

Usa, lo Stato di New York approva una legge restrittiva sul possesso di armi da guerra

Dimensioni di testo Aa Aa

Gli Stati Uniti si dividono sul tema delle armi da guerra in mano a privati cittadini. Le ultime tragedia della follia, due settimane fa in Connecticut, la scorsa settimana in Kentucky, non bastano a convicere il parlamento a varare una legislazione meno permissiva.

In controtendenza l’Assemblea dello Stato di New York, che ha appena approvato norme che vietano il possesso di fucili d’assalto.

“Basta con il glorificare la violenza”, ha detto in aula uno degli eletti. “Si dice che le armi ci servano a difenderci. ma non siamo invasi da nessun esercito”.

Secondo la associazione dei produttori di armi, una lobby considerata potentissima negli Stati Uniti, il problema è piuttosto quello di formare i ragazzi a usare le armi da fuoco. Con questa logica provano a giustificare una applicazione per telefoni e tablet rivolta ai ragazzi con più di 12 anni, utile per imparare a sparare.

Proprio il videogame ha rilanciato le polemiche, spingendo il fronte che lavora per una regolamentazione del settore a insistere nella richiesta di una riforma legislativa.

Le loro speranze si appuntano sul presidente Obama, che mercoledi presenterà un suo piano per ridurre la diffusione delle armi da fuoco.