ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Berlusconi: "Schulz, Daul e Juncker non sono stimati in Europa"

Lettura in corso:

Berlusconi: "Schulz, Daul e Juncker non sono stimati in Europa"

Dimensioni di testo Aa Aa

Silvio Berlusconi all’attacco di Joseph Daul.

Dopo l’endorsement alla candidatura di Mario Monti da parte del capogruppo al Parlamento europeo del Ppe, il tre volte presidente del Consiglio italiano, in un’intervista esclusiva a euronews in onda giovedì, non risparmia critiche.

Il Cavaliere ignora anche il presidente del parlamento europeo, Martin Schulz:

Gardenia Trezzini, euronews: “Joseph Daul, il capogruppo del Partito Popolare europeo, ha detto che il candidato del Ppe è Mario Monti”.

Silvio Berlusconi: “È semplicemente uno dei 14 vicepresidenti del Ppe, evidentemente ha delle sue mire personali, parla tedesco meglio che francese, perché è di Strasburgo. Evidentemente vorrà compiacere qualcuno in vista di una sua possibile carriera”.

euronews: “Sono solo questioni personali con Schulz, Daul e Juncker?”

Berlusconi: “Non mi ha dato nomi di protagonisti stimati in Europa”.

Berlusconi sta cercando di recuperare il voto dei moderati per evitare un’emorragia di consensi a favore di Mario Monti. La coalizione guidata dal professore si attesterebbe attorno al 15%.

In testa nei sondaggi con il 34,9%, la coalizione di centrosinistra. Quasi dieci punti in più del centrodestra rappresentato dal Cavaliere.