ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Strage all'Università di Aleppo: attivisti "sono state bombe regime"

Lettura in corso:

Strage all'Università di Aleppo: attivisti "sono state bombe regime"

Dimensioni di testo Aa Aa

Due forti esplosioni hanno provocato una strage all’Università di Aleppo.

Un attacco terroristico secondo la televisione di Stato siriana che accusa i ribelli. Almeno 80 i morti.

I militanti anti-regime sostengono, invece, che si sia trattato di un raid aereo, mentre una fonte militare parla di due missili lanciati dagli insorti.

Decine i feriti, secondo quanto riportato dall’Osservatorio siriano per i diritti dell’uomo.

Distrutta la facoltà di Ingegneria informatica di quella che è considerata la massima istituzione culturale della Siria. L’attentato è stato compiuto nel primo giorno di una sessione di esami. Nell’ateneo sono ospitati anche i rifugiati che hanno dovuto lasciare le loro abitazioni a causa dei combattimenti.

Dopo mesi di intensi scontri, la battaglia tra lealisti e insorti nella seconda città del Paese è giunta a un punto morto. Ciascuna fazione ne controlla una parte: l’ateneo si trova nel territorio presidiato dall’Esercito governativo.