ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Siria, 57 Paesi Onu chiedono inchiesta a Cpi


Siria

Siria, 57 Paesi Onu chiedono inchiesta a Cpi

Aprire un’inchiesta sui reati compiuti in Sira dal marzo 2011 a oggi: è la richiesta di 57 Paesi delle Nazioni Unite alla Corte Penale Internazionale (Cpi).

Nella lettera inviata dalla Svizzera al presidente del Consiglio di Sicurezza dell’Onu si legge: “Senza una azione risoluta contro l’impunità, non ci sarà pace duratura in Siria.”

Nel Paese si è vissuta un’altra giornata di sangue: a Moadimiya, un sobborgo a sud-est della capitale Damasco, l’aviazione ha colpito un edificio che crollando ha causato la morte di 13 civili secondo l’Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria (Ondus).

I Comitati locali di coordinamento hanno riferito di un altro bombardamento domenica ad Aleppo dove ci sarebbero state altre 13 vittime.

Ed è strage di piccoli: almeno 21 tra bambini e ragazzi fino a 16 anni hanno perso la vita sotto i bombardamenti.

A pagare il prezzo più alto è tutta la società civile.
Nei campi profughi le condizioni sono sempre
più precarie per gli oltre 600mila rifugiati registrati dall’Onu, che presto potrebbero raggiungere il milione.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Usa, Obama: "O si alza il tetto debito o default"