ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Attiviste curde uccise a Parigi, Erdogan "accusarci è da irresponsabili"

Lettura in corso:

Attiviste curde uccise a Parigi, Erdogan "accusarci è da irresponsabili"

Dimensioni di testo Aa Aa

Saranno rimpatriate questo mercoledì in Turchia le salme delle tre attiviste curde uccise la scorsa settimana a Parigi.

Nella capitale francese l’ultimo saluto dei militanti del partito dei lavoratori del Kurdistan, il Pkk. Mentre ad Ankara, la caccia ai mandanti si è trasformata in uno scambio di accuse.

Diversi analisti hanno collegato l’assassinio delle tre donne con le trattative avviate dal governo per una soluzione politica del conflitto nel Kurdistan turco.

Per il premier Recep Tayyip Erdogan, invece, si tratta di una faida interna al partito.

“Accusare lo Stato turco e il governo dopo il triplice omicidio di Parigi porta a idee sbagliate e provoca false suggestioni – ha detto Erdogan in parlamento – È un gesto sconsiderato e di grande irresponsabilità”.

I funerali si terranno a Diyarbakir, la capitale del Kurdistan turco. Si prevede che una folla ingente accolga le salme delle tre attiviste, fra cui la cofondatrice del Pkk Sakine Cansiz.

Il partito curdo turco ha lanciato un appello a tutti gli abitanti di Diyarbakir perché ‘‘la vita si fermi’‘ in città in occasione dei funerali.