This content is not available in your region

Jaguar a gonfie vele

Access to the comments Commenti
Di Euronews
Jaguar a gonfie vele

<p>Jaguar Land Rover a gonfie vele.<br /> Le costruttore automobilistico britannico, controllato dal gruppo indiano Tata Motors ha annunciato lunedi un aumento del 30% del proprio giro d’affari nel 2012.</p> <p>Jaguar Land Rover non conosce la crisi edd è uno dei marchi faro al Salone dell’auto di Detroit che apre questa settimana in un contesto difficile per i mercati europei, positivo, invece, oltreoceano.</p> <p>A dare vigore a Jaguar Land Rover soprattutto il mercato cinese grazie all’alleanza con Chery Automobile.<br /> I due costruttori hanno posto la prima pietra di un nuovo stabilimento che verrà completato nel 2014. Il mercato cinese è il primo mercato di sbocco per Jaguar davanti alla Gran Bretagna e gli Stati Uniti.</p> <p>Segno della buona performance Jaguar Land Rover ha annunciato la creazione di 800 posti nello stabilimento nel centro dell’Inghilterra. Obiettivo rispondere alla forte richiesta proveniente dai mercati emergenti. </p> <p>Una situazione favorevole per Tata Motors, holding di controllo di Jaguar. Il conglomerato indiano aveva acquistato il gruppo britannico dall’americana Ford: un marchio prestigioso che ha saputo rilanciare in maniera abile. </p> <p>Tuttavia il titolo Tata Motors quotato a Francoforte è in calo dell’1,86%.</p> <p>Un ribasso che non ha spaventato gli analisti. Nel 2013 le prospettive sono positive con dei modelli molto attesi come l’ultima F Tyype presentata a Bruxelles.</p>