ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Depardieu: opposizione russa brava solo a scacchi

Lettura in corso:

Depardieu: opposizione russa brava solo a scacchi

Dimensioni di testo Aa Aa

 
Depardieu a ruota libera. L’attore franco-russo ci mette il carico da 90: al centro da giorni della cronaca e delle polemiche sull’acquisizione del passaporto, sulle lodi a Putin e sulle critiche alla Francia per la tassazione eccessiva, critica l’opposizione russa.
 
“L’opposizione non ha un programma, non ha niente. Ci sono persone molto intelligenti, come Kasparov, ma è bravo a scacchi, la politica è più complicata”.
 
Poi, sempre parlando con giornalisti russi, trova il modo di sparare a zero sulla Francia ed esaltare le scelte del Presidente Putin in un colpo solo.
 
“Guardate, i francesi sono bravissimi a criticare quando si parla delle Pussy Riot. Ma immaginate che le Pussy Riot vadano in una moschea. Non s‘è mai visto, le bruciano vive”.
 
Gerard Depardieu ha ricevuto un passaporto della Federazione Russa dal Presidente Putin in persona lo scorso 3 gennaio. A dicembre aveva alimentato le polemiche prendendo la residenza in Belgio per sfuggire al fiscalità francese che definisce eccessiva.