ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'operazione francese per liberare l'ostaggio in Somalia fallita per errore di valutazione

Lettura in corso:

L'operazione francese per liberare l'ostaggio in Somalia fallita per errore di valutazione

Dimensioni di testo Aa Aa

L’intervento della Francia per liberare un suo agente dei servizi speciali in Somalia sarebbe fallito per un errore di valutazione. La sorte di Denis Allex, il nome è uno pseudonimo, resta incerta. I miliziani di Shebab sostengono che sia ancora nelle loro mani, vivo.

Il Ministro della Difesa francese, Jen-Yves Le Drian, spiega: “La resistenza è stata più forte del previsto, in particolare sono state sottovalutate le armi pesanti utilizzate dai terroristi. Denis Allex è stato tenuto in prigionia in condizioni disumane per tre anni e mezzo e non è stato possibile intrattenere negoziati. Eravamo certi che si trovasse in quel luogo. Era nostro dovere intervenire”.

Denis Allex era stato catturato a Mogadiscio più di tre anni fa – il 14 luglio 2009 – insieme a un altro agente, liberato un mese dopo. L’operazione per liberarlo conferma la determinazione a non cedere al ricatto dei terroristi, dicono i vertici francesi. Sono in tutto una decina i cittadini francesi attualmente tenuti in ostaggio, tutti in Africa.