ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il Mali chiede aiuto alla Francia contro l'offensiva dei ribelli

Lettura in corso:

Il Mali chiede aiuto alla Francia contro l'offensiva dei ribelli

Dimensioni di testo Aa Aa

Le autorità del Mali chiedono aiuto militare alla Francia, impotenti di fronte all’avanzata dei ribelli che già controllano il nord e si avvicinano pericolosamente a Bamako.

Parigi si rivolge al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite che, in seduta d’urgenza a New York, ha espresso profonda inquietudine per una crisi in grado di minare la stabilità di tutta la zona.

“Facciamo appello a tutti gli Stati membri affinché collaborino alla risoluzione della crisi, in tutti i suoi aspetti, compresi quelli militari e politici”, ha detto l’ambasciatore francese presso l’Onu, Garerad Araud, “Segnalo la necessità di sostenere le autorità di questo paese per mettere fine alla minaccia terroristica. Una volta di più, gli eventi sottolineano la necessità di un dispiegamento di forze africane in Mali e di una missione di formatori dell’Unione europea”.

I ribelli sono a soli 650 chilometri dalla capitale, dopo la caduta di Konna, che apre la via anche verso Mopti, principale città della regione a una cinquantina di chilometri.

L’Onu ha già deciso un intervento militare ma non prima di settembre. Ultima mossa dopo il rinvio dei colloqui di pace, in dicembre.