ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

PKK: quali moventi dietro la strage di Parigi?

Lettura in corso:

PKK: quali moventi dietro la strage di Parigi?

Dimensioni di testo Aa Aa

Che cosa significa questo triplice omicidio per i rapporti fra curdi e turchi, fuori e dentro la Turchia, e soprattutto, che situazione si viene a creare in Francia? Lo abbiamo chiesto a Didier Billion vicedirettore dell’istituto internazionale di studi strategici di Parigi.

euronews: Quali sono i mventi di questa strage?

D. Billion: “Se la ragione di questa azione è quella di far fallire il processo di pace, un processo che sarà certo difficile e complicato, beh spero che il progetto dei mandanti fallisca. È chiaro che la questione curda in Turchia è la sfida centrale perché si compia la democratizzazione reale del paese”.

euronews: Parigi è da sempre un luogo importante per il PKK soprattutto per il finanziamento del movimento.

D. Billion: “Parlando di Parigi è vero che da molti anni ci sono ripetuti casi della cosiddetta imposta rivoluzionaria, come la chiamano i quadri del PKK e che io definisco, meno prosaicamente, “racket” verso i commercianti, turchi o curdi, che vivono nella capitale francese. Ricordo poi che il PKK è considerato ancora un gruppo terrorista non solo dalla Francia, ma anche dall’Unione Europea, dagli Stati Uniti e ovviamente dalla Turchia. La procura antiterrorismo francese ha condotto spesso operazioni e indagini arrivando a diversi arresti di uomini del PKK coinvolti in operazioni finanziarie illecite. Non è una novità che la dimensione finanziaria sia forte nelle attività del PKK a Parigi”.