ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Lombardi: "La decisione della Corte suprema divide il paese"

Lettura in corso:

Lombardi: "La decisione della Corte suprema divide il paese"

Dimensioni di testo Aa Aa

La pronuncia della Corte suprema venezuelana, che considera non necessario un nuovo giuramento del rieletto presidente Chavez, attualmente in clinica a Cuba per un tumore, divide il paese.

Ecco il parere di Gerardo Lombardi, giornalista, presidente dell’Associazione latinoamericana delle radio educative.

“L’immagine del presidente Chavez ne guadagna, evidentemente, ma chi subisce un pregiudizio da questa decisione? Quello che sembra è che la situazione non è chiara all’interno del campo più vicino al presidente Chavez”.

“Il chavismo continuerà a coagularsi attorno alla figura del presidente. Il presidente Chavez vivo significa per il chavismo una cosa, il presidente Chavez “non vivo” ne significa un’altra”.

“Per la metà del paese la decisione non è giudicata chiara, la altra metà si dice invece soddisfatta, perche cosi la volontà di Chavez, di aprire un nuovo perioso, trova continuità”.