ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Belfast: ancora una notte di disordini

Lettura in corso:

Belfast: ancora una notte di disordini

Dimensioni di testo Aa Aa

Decine di agenti feriti, oltre 100 persone arrestate. Continua ad aggravarsi con il passare del tempo la crisi a Belfast, in Irlanda del Nord, dove per la sesta notte consecutiva non si sono fermati gli scontri tra lealisti e forze dell’ordine.

Una protesta cominciata più di un mese fa quando il Consiglio municipale del capoluogo nord-irlandese aveva deciso di esporre soltanto in determinate giornate la bandiera britannica.

“Non è una soluzione lanciare pietre e Molotov contro gli agenti” dice il Segretario britannico per l’Irlanda del Nord. “Chi crede di contribuire in questo modo alla causa unionista si sbaglia di grosso. Il solo modo passa dalla leadership politica in Irlanda del Nord”.

Da inizio dicembre le proteste non hanno fatto che aggravarsi, concentrate in particolare nell’area orientale della città.

Quella in corso è una delle crisi più gravi nella provincia britannica semi autonoma dopo anni di calma ritrovata nell’ambito di un conflitto tra protestanti lealisti e cattolici indipendentisti che ha fatto più di 3.500 morti.