ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Repubblica centrafricana: ribelli e governo in Gabon per colloqui di pace

Lettura in corso:

Repubblica centrafricana: ribelli e governo in Gabon per colloqui di pace

Dimensioni di testo Aa Aa

L’avvio dei negoziati cruciali per la stabilità della Repubblica Centrafricana è avvolto ancora dall’incertezza. La delegazioni dei ribelli è arrivata lunedì sera a Libreville, in Gabon, dove i colloqui dovrebbero aprirsi entro venerdì, ha fatto sapere il presidente congolese Denis Sassou Nguesso che fa da mediatore.

Per i ribelli di Seleka non è negoziabile la partenza del presidente della Repubblica Centrafricana Francois Bozizé, ma è una condicio sine qua non per avviare il dialogo. Respingono la sua offerta di governo di coalizione.

La delegazione del governo partita in ritardo, martedì mattina, per il Gabon, dove era attesa ieri sera, di fronte alla richiesta di dimissioni di Bozizé richiama al rispetto della costituzione.

“Che si tratti del governo, dell’opposizione democratica o dei ribelli, noi ci siamo battuti per dare al Paese una costituzione che tutti oggi vogliono far rispettare”, afferma Willy Biro Sako, capo della delegazione governativa. “Quindi è di questo che parleremo e credo che gli uni e gli altri, da bravi democratici, capiranno perché gli argomenti del governo sono solidi”.

I ribelli di Seleka, dopo aver lanciato l’offensiva antigovernativa il dieci dicembre, controllano numerose città della Repubblica Centrafricana, ma hanno arrestato l’avanzata verso la capitale Bangui in vista dello svolgimento dei negoziati.