ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Aumenta il rischio povertà nel Sud Europa

Lettura in corso:

Aumenta il rischio povertà nel Sud Europa

Dimensioni di testo Aa Aa

Sempre piu’ donne, sempre piu’ giovani sono a rischio povertà nell’Unione europea, in particolare nei paesi del Sud dell’Europa, secondo un nuovo rapporto della Commissione europea. 
 
La crisi ha allargato il divario sociale tra Nord e Sud della zona euro. La disoccupazione in media è del 14,5% nei paesi del sud tra cui l’Italia, il doppio della media di alcuni paesi del Nord, tra cui Francia, Germania e Paesi Bassi.
 
Il commissario europeo per l’occupazione László Andor ammette: l’austerità non è l’unica soluzione:
 
“E’ vero- dice- le politiche sociali da sole non saranno sufficienti a migliorare la situazione nei paesi del Sud. I rappresentanti della troika devono lavorare insieme affinche’ sia introdotta maggiore flessibilità rispetto a quanto fatto fino ad ora, piu’ flessibilità nelle scadenze e nelle misure di consolidamento richieste”
 
In tempo di crisi spesso la prima voce ad essere tagliata nei bilanci nazionali è quella della politiche sociali, una tendenza che ha fatto precipitare il reddito delle famiglie negli ultimi due anni: meno 17% per la famiglie greche,  meno 8% per quelle spagnole.
 
Per le ong che si battono contro la povertà è necessaria un’assicurazione europea contro la disoccupazione.
 
“Noi chiediamo- dice Sian Jones dell’European Anti-Poverty Network- che ci sia un sistema europeo di reddito minimo, l’Unione europea l’aveva promesso dal 1992. In questo modo l’Unione europea potrebbe veramente mostrare di far qualcosa per la gente”
 
“A Febbraio, conclude Isabel Marques da Silva una delle corrispondenti di Euronews, la Commissione europea intende presentare un pacchetto di misure per incoraggiare gli investimenti sociali, con linee  guida per incentivare attività economiche a fini sociali”.