ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

GB: Il premier Cameron conferma l'intesa con i liberaldemocratici

Lettura in corso:

GB: Il premier Cameron conferma l'intesa con i liberaldemocratici

Dimensioni di testo Aa Aa

Anche nel Regno Unito esistono i parenti serpenti. Ad ammetterlo lo stesso premier David Cameron, che per arginare le voci di fratture all’interno della coalizione ha convocato la stampa insieme al numero due dell’esecutivo, Nick Clegg.

“La Gran Bretagna è un paese che ha un grande peso a livello mondiale – ha detto il premier Cameron – Ora è venuto il momento di tirare le somme. Alcuni paesi rischiano di affondare, altri nuoteranno.
Perché la Gran Bretagna abbia successo occorre prendere decisioni difficili decisioni che ci consentiranno di competere e di prosperare. Ora, naturalmente la strada da percorrere non sarà facile, ci sono sempre state questioni su cui non siamo d’accordo e senza dubbio ce me saranno molte di piú nei prossimi mesi”.

Quindi le frizioni esistono ma c‘è anche la volontà di superarle, conferma il leader liberaldemocratico Nick Clegg: “La cosa principale sarà la capacità di superare le singole linee di partito per agire invece nell’ interesse nazionale. In secondo luogo la capacità di agire in fretta e con coraggio per affrontare queste sfide. Occorre farlo per non finire in una politica a rischio di autodistruzione come quella della scorsa settimana a Washington oppure al fallimento di alcuni paesi europei nel risolvere i problemi economici”.

Le divisioni degli ultimi mesi nel governo britannico si sono rese evidenti nelle politiche sociali. I liberaldemocratici hanno anche dovuto digerire il “no” dei conservatori sulla tassa sui ricchi. Malumori che hanno fatto parlare di un possibile divorzio.