ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Berlusconi, accordo con la Lega. "Non io il candidato a premier"

Lettura in corso:

Berlusconi, accordo con la Lega. "Non io il candidato a premier"

Dimensioni di testo Aa Aa

Non si sa ancora chi sarà il candidato a premier per il centrodestra, alle prossime elezioni italiane di febbraio, ma ora è certo che non sarà Silvio Berlusconi.

Dopo settimane di annunci e precisazioni ha ora fatto il passo indietro che ha reso possibile un accordo in extremis con la Lega Nord, e che lo stesso Berlusconi ha presentato così:

“Habemus Papam. Se pensano che io si a utile per il governo, la posizione da cui potrei esprimermi meglio per l’esperienza che ho sarebbe quella del ministro dell’Economia. Che mi permetterebbe di dimostrare ancora una volta come io non abbia ambizioni politiche e non veda la politica come qualcosa che mi dia dei vantaggi”.

La rinuncia di Berlusconi non stupisce più di tanto gli osservatori, che per giorni hanno annotato le reazioni negative dei possibili alleati al ritorno in campo del cavaliere.

“Questo è il compromesso che Berlusconi e gli alleati sono riusciti a raggiungere”, dice Franco Pavoncello, direttore della Cabot University di Roma. “Non avrebbe certo potuto uscirsene dicendo: Ok, sono il candidato, mi candido di nuovo come premier, e la Lega Nord mi sosterrà”.

L’accordo prevede il sostegno della candidatura del leghista Maroni alla Regione Lombardia, per il ruolo di candidato a premier Berlusconi propone Alfano, Maroni, invece, fa il nome di Tremonti.