ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Depardieu abbraccia Putin e ottiene il passaporto russo

Lettura in corso:

Depardieu abbraccia Putin e ottiene il passaporto russo

Dimensioni di testo Aa Aa

L’abbraccio con Putin e il passaporto russo in tasca. Gerard Depardieu stringe definitivamente i legami con Mosca, incontrando a Sochi il capo del Cremlino che gli ha consegnato il documento della Federazione russa.

L’attore francese aveva già ottenuto la cittadinanza, suscitando reazioni di biasimo, indignazione e sarcasmo, soprattutto dopo aver tessuto l’elogio della Russia come “grande democrazia”. Nel Paese l’attore, che nel corso della sua carriera ha anche interpretato Rasputin, è famoso, è apparso anche in pubblicità di società russe.

Per sfuggire al fisco francese – Parigi vuole introdurre una tassa del 75% sui guadagni superiori ad un milione di euro – Depardieu si era già rifugiato in Belgio dove non esiste una tassazione sulle fortune. Possiede una casa a Nechin, alla frontiera con la Francia.
Una scelta giudicata “pietosa” dal primo ministro transalpino Jean Marc Ayrault. Depardieu aveva risposto annunciando la restituzione del passaporto francese.